Il presidente Donald Trump ha dichiarato sabato che intende permettere il rilascio di documenti governativi classificati sull’assassinio del presidente John F. Kennedy “a condizione che ricevano ulteriori informazioni”.
President Donald Trump said Saturday he intends to allow the release of classified government documents about the assassination of President John F. Kennedy “subject to the receipt of further information.”

trump jfk

Il tweet di Trump arriva mentre sta fissando una scadenza del 26 ottobre fissata dalla legge dal Congresso che impone il rilascio pubblico dei documenti ancora segreti, inclusi i file FBI e CIA, che impediscono qualsiasi azione del Presidente per bloccare il rilascio di alcuni documenti.
Trump’s tweet comes as he is staring down an October 26 deadline set in law by Congress mandating the public release of the still-secret documents — including FBI and CIA files — barring any action by the President to block the release of certain documents.

“Fatta salva la ricezione di ulteriori informazioni, io permetterò, come Presidente, di aprire i lunghi blocchi e classificati JFK FILES”, ha dichiarato Trump, apparendo per lasciare aperta la possibilità che alcuni documenti possano ancora essere trattenuti.
“Subject to the receipt of further information, I will be allowing, as President, the long blocked and classified JFK FILES to be opened,” Trump said, appearing to leave open the possibility that some documents could still be withheld.

Un funzionario della Casa Bianca ha detto ai giornalisti di sabato: “Il Presidente ritiene che questi documenti debbano essere messi a disposizione nell’interesse della piena trasparenza, a meno che le agenzie non forniscano una giustificazione convincente e chiara alla sicurezza nazionale o alla giustizia delle forze”. La Casa Bianca ha anche affermato che stava lavorando “per assicurare che la quantità massima di dati possa essere diffusa al pubblico” entro la scadenza della prossima settimana.
A White House official told reporters Saturday: “The President believes that these documents should be made available in the interests of full transparency unless agencies provide a compelling and clear national security or law enforcement justification otherwise.” The White House also said was working “to ensure that the maximum amount of data can be released to the public” by next week’s deadline.

Trump stesso non è strano alle controversie e alle teorie di cospirazione che da tempo si sono rotolate intorno all’assassinio del 35 ° presidente. Durante la campagna del 2016, Trump ha fatto la pretesa infondata che il padre del rivale GOP, Sen. Ted Cruz, è stato associato con l’assassino di Kennedy Lee Harvey Oswald, un reclamo che non ha mai rinnegato né scusato.
Trump himself is no stranger to the controversies and conspiracy theories that have long swirled around the assassination of the 35th president. During the 2016 campaign, Trump made the unfounded claim that the father of GOP rival Sen. Ted Cruz was associated with Kennedy assassin Lee Harvey Oswald, a claim he has never reneged nor apologized for.

I membri repubblicani del Congresso, compreso il presidente del comitato giudiziario del Senato Chuck Grassley, di Iowa, hanno sollecitato Trump a consentire l’esaurimento completo dei documenti. “Nessun motivo per rimanere nascosto”, Grassley ha tweetato all’inizio di questo mese. “È tempo di lasciare che i popoli americani e gli storici traggano le proprie conclusioni”.
Republican members of Congress, including Senate judiciary committee Chairman Chuck Grassley, of Iowa, have urged Trump to allow the full release of the documents. “No reason to keep hidden anymore,” Grassley tweeted earlier this month. “Time to let American people and historians draw their own conclusions.”

Gli storici che hanno studiato l’assassinio non credono che i documenti porteranno a nuove conclusioni di bomba nell’assassinio di Kennedy, ma i documenti potrebbero spendere più luce sulle sfaccettature dell’indagine e sul misterioso viaggio di Oswald a Città del Messico settimane prima dell’assassinio. Alcuni hanno espresso preoccupazioni che i documenti potrebbero essere imbarazzanti per il Messico e danneggiare le relazioni tra Stati Uniti e Messico.
Historians who have studied the assassination do not believe the documents will lead to any bombshell new conclusions in the Kennedy assassination, but the documents could shed more light on facets of the investigation and Oswald’s mysterious trip to Mexico City weeks before the assassination. Some have expressed concerns that the documents could be embarrassing to Mexico and damaging to US-Mexico relations.

Trump può trattenere il rilascio di certi documenti se ritiene che la loro liberazione potrebbe danneggiare l’intelligence statunitense, le forze dell’ordine, le relazioni esterne militari o statunitensi.
Trump can withhold the release of certain documents if he believes their release could pose harm to US intelligence, law enforcement, the military or US foreign relations.

“Non ci sarà nemmeno una pistola fumante” Gerald Posner, autore di “Case Closed: Lee Harvey Oswald e l’Assassinio di JFK”, ha detto a Michael Smerconish di CNN. “Ma chiunque pensa che questo sta per trasformare il caso in testa e improvvisamente dimostrare che c’erano tre o quattro tiratori a Dealey Plaza – non è il caso”.
“There’s going to be no smoking gun in there,” Gerald Posner, the author of “Case Closed: Lee Harvey Oswald and the Assassination of JFK,” told CNN’s Michael Smerconish. “But anybody who thinks this is going to turn the case on its head and suddenly show that there were three or four shooters at Dealey Plaza — it’s not the case.”

“Oswald lo ha fatto solo” continuò Posner. “Ma ciò che i file stanno facendo e perché sono importanti per uscire è che riempiono la storia del caso e ci mostrano come l’FBI e la CIA ripetutamente nascondono le prove”.
“Oswald did it alone,” Posner continued. “But what the files are doing and why they’re important to come out is they fill in the history of the case and show us how the FBI and CIA repeatedly hid the evidence.”

Posner ha detto che le teorie della cospirazione circa la CIA e la folla che lavorano insieme per assassinare un capo di stato sono vere – ma l’obiettivo era il leader cubano Fidel Castro, non Kennedy.
Posner said that the conspiracy theories about the CIA and mob working together to assassinate a head of state are true — but the target was Cuban leader Fidel Castro, not Kennedy.

“Hanno provato sette volte e non lo hanno nemmeno ferito … … non potevano liberarsi di Castro, ma in qualche modo questi stessi ragazzi che erano un ‘F’ lì hanno tirato fuori il crimine perfetto a Dallas, e 54 anni dopo non possiamo trovare un pezzo di prove su di esso, ma non lo compro “, ha detto.
“They tried seven times and they couldn’t even wound him. … They couldn’t get rid of Castro, but somehow these same guys who were an ‘F’ there pulled off the perfect crime in Dallas, and 54 years later we can find not a shred of evidence about it. I just don’t buy it,” he said.

Ken Hughes, ricercatore presidenziale presso il Miller Center dell’Università della Virginia, ha detto a CNN che i file potrebbero illuminare il coinvolgimento statunitense nei tentativi di assassinare Castro e del colpo di stato del leader del Vietnam vietnamita Ngô Đình Diệm nel 1963.
Ken Hughes, a presidential researcher at the University of Virginia’s Miller Center, told CNN the files could shed light on the US involvement in the attempts to assassinate Castro as well as the US-approved coup of South Vietnamese leader Ngô Đình Diệm in 1963.

“C’è molto per gli storici convenzionali – noi teorici di non cospirazione – aspettarci”, ha detto.
“There’s a lot for conventional historians — we non-conspiracy theorists — to look forward to,” he said.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s