Le molestie sessuali e le accuse di assalto di Harvey Weinstein hanno scatenato un vortice vertiginoso di otto giorni attraverso Hollywood, uno che ha visto un assalto fisso di nuovi accusatori e ha inflitto danni collaterali a più partiti, tra cui NBC News, Twitter e avvocato Lisa Bloom. Anche prima che la storia avesse colpito prima, c’erano rapporti che Weinstein, il produttore e l’esecutivo di alto profilo, avesse messo insieme una squadra legale e pubblicitaria per combattere le storie che avevano su di lui.
The Harvey Weinstein sexual harassment and assault allegations have unleashed a dizzying, eight-day whirlwind through Hollywood, one that has seen a steady onslaught of new accusers and inflicted collateral damage on multiple parties, among them NBC News, Twitter and attorney Lisa Bloom. Even before the story first hit, there were reports that Weinstein, the high-profile producer and executive, had put together a legal and publicity team to battle coming stories about him.

Weinstein

L’inizio esplosivo; The explosive start

Il Times riporta dettagliate accuse di molestie sessuali e contatti fisici indesiderati con donne che risalgono a decenni e almeno otto insediamenti separati. Il registro delle citazioni in-the-record comprendeva l’attrice Ashley Judd e Mark Gill, un dirigente che aveva precedentemente eseguito Werama’s Miramax Films.
The Times piece detailed allegations of sexual harassment and unwanted physical contact with women going back decades, and at least eight separate settlements. The roster of on-the-record quotes included actress Ashley Judd and Mark Gill, an executive who had formerly run Weinstein’s Miramax Films.

Weinstein ha risposto con una dichiarazione strategica confusa che ha espresso la contrizione, mentre ha contemporaneamente criticato la carta e ha minacciato l’azione legale. Una portavoce di Weinstein ha detto alla CNN questa settimana che “qualsiasi accusa di sesso non consensuale viene inequivocabilmente negata”. Nella sua dichiarazione originale, Weinstein si è scusato per “il modo in cui mi sono comportato con i colleghi in passato” e ho affermato che ha bisogno di “conquistare i miei demoni”.
Weinstein responded with a strategically confusing statement that expressed contrition, while he simultaneously criticized the paper and threatened legal action. A spokeswoman for Weinstein told CNN this week that “any allegations of non-consensual sex are unequivocally denied.” In his original statement, Weinstein apologized for “the way I’ve behaved with colleagues in the past,” and stated that he needs to “conquer my demons.”

Bloom, meglio conosciuto per rappresentare le donne in materie simili, è anche venuto sotto fuoco per partecipare alla difesa di Weinstein. Successivamente ha rassegnato le dimissioni poco dopo la rottura della storia.
Bloom, best known for representing women in similar matters, also came under fire for participating in Weinstein’s defense. She subsequently resigned shortly after the story broke.

La critica è iniziata quasi immediatamente, soprattutto dalle voci dei media conservatori, sui politici democratici – che accettarono soldi da Weinstein, un donatore importante – non distanziandosi o criticandolo. Accuse correlate sono state livellate a fumetti di tarda notte che avevano accarezzato famose figure conservatrici accusate di molestie, tra cui Roger Ailes e Bill O’Reilly.
Criticism began almost immediately, mostly from conservative media voices, about Democratic politicians — who accepted money from Weinstein, a major donor — not distancing themselves or criticizing him. Related charges were leveled at late-night comics who had lampooned famous conservative figures accused of harassment, including Roger Ailes and Bill O’Reilly.

Dopo essere stato molto tranquillo per iniziare, i fumetti della notte tarda sembravano rally. C’era una folle di copertura e nuovi accusatori e praticamente tutti i padroni di casa di tarda notte cominciarono a raccontare scherzi di Weinstein. E i politici, tra cui Barack Obama e Hillary Clinton, hanno condannato il presunto comportamento.
After being noticeably quiet to start, late-night comics seemed to rally. There was a flurry of coverage and new accusers and virtually all the late-night hosts began to tell Weinstein jokes. And politicians, including Barack Obama and Hillary Clinton, have since condemned the alleged behavior.

Il New Yorker offre un secondo colpo; The New Yorker delivers a second blow

Il New Yorker ha pubblicato la sua storia il 10 ottobre, con accuse ancora più esplosive, con tre donne che accusano Weinstein di violentarle. Inoltre, il pezzo ha incluso l’audiotape di un’operazione di sting in cui Weinstein è stato registrato apparentemente cercando di impegnare un modello, Ambra Battilana Gutierrez, ad aderire alle sue richieste, ad un punto dicendola: “Non rovinare la tua amicizia con me per cinque minuti “.
The New Yorker published its story on Oct. 10, with even more explosive accusations, with three women accusing Weinstein of raping them. Moreover, the piece included audiotape of a sting operation in which Weinstein was recorded seemingly seeking to coerce a model, Ambra Battilana Gutierrez, into acceding to his demands, at one point telling her, “Don’t ruin your friendship with me for five minutes.”

Scritto da Ronan Farrow, il rilascio dell’articolo ha anche richiamato l’attenzione su NBC News, che aveva passato un’opportunità per mettere in onda un pezzo di televisione o, a meno che, pubblicare la storia sul suo sito web. Un collaboratore di NBC, Farrow ha fatto riferimento alle domande su come la storia sia scivolata in rete, con il presidente NBC News Noah Oppenheim affermando che i responsabili “non sentivano che avevamo tutti gli elementi necessari per l’aria”.
Written by Ronan Farrow, the release of the article also turned attention to NBC News, which had passed on an opportunity to air a TV piece or, barring that, post the story on its website. An NBC contributor, Farrow referred questions regarding how the story slipped away to the network, with NBC News president Noah Oppenheim saying that those responsible “didn’t feel that we had all the elements that we needed to air.”

Il calcolo di Hollywood; Hollywood’s reckoning

L’attrice Rose McGowan ha aggiunto la sua voce a coloro che hanno accusato Weinstein di stupro, identificandolo – con le sue iniziali in un tweet – come esecutivo riferito lo scorso anno solo in forma anonima. Ha anche prodotto un gioco contro Twitter, che ha temporaneamente sospeso il suo conto.
Actress Rose McGowan added her voice to those who have accused Weinstein of rape, identifying him — with his initials in a tweet — as the executive she referred to last year only anonymously. She also produced a backlash against Twitter, which temporarily suspended her account.

Dopo che Ben Affleck ha dichiarato di essere stato “rattristato e arrabbiato” dalla storia, è stato ripreso il video dell’attore che ha tentato Hilarie Burton durante un’apparizione del 2003 su “Total Request Live” di MTV. Successivamente si è scusato. Altri sono stati costretti a chiedere scusa o camminare indietro di commenti che difendono o esprimono simpatia per Weinstein, tra cui Lindsay Lohan, designer Donna Karan e regista Oliver Stone.
After Ben Affleck expressed that he was “saddened and angry” by the story, video was resurfaced of the actor groping Hilarie Burton during a 2003 appearance on MTV’s “Total Request Live.” He subsequently apologized. Others have been forced to apologize or walk back comments defending or expressing sympathy for Weinstein, including Lindsay Lohan, designer Donna Karan, and director Oliver Stone.

Azienda sotto assedio ; Company under siege

A livello aziendale, il futuro del Weinstein Co. è ormai in dubbio, con domande ancora in giro su quali membri del consiglio avrebbero potuto conoscere, o dovrebbero, riguardare le sue azioni. In una dichiarazione, il consiglio ha negato di conoscere qualsiasi abuso o pagamenti riservati alle vittime di abusi, e il venerdì, il fratello di Weinstein Bob, CEO di società, ha rilasciato una dichiarazione secondo cui non ci sono piani per vendere la società, insistendo sul fatto che “l’attività continua solito.”
On a corporate level, the future of the Weinstein Co. is now in doubt, with questions still swirling as to what board members might have known, or should have, regarding his actions. In a statement, the board denied knowing about any abuse, or confidential payments to abuse victims, and on Friday, Weinstein’s brother Bob, the company’s CEO, issued a statement saying there are no plans to sell the company, insisting “business is continuing as usual.”

Molte attrici di alto profilo, come Angelina Jolie e Gwyneth Paltrow, hanno condiviso le proprie storie e accuse di essere sessualmente molestate da Weinstein. Coloro che hanno lavorato a stretto contatto con Weinstein sono ormai domandati su quello che sapevano o che avevano sentito – una questione sembra probabilmente venire su tappeti rossi e in altri eventi pubblici per un certo tempo.
Several high-profile actresses, such as Angelina Jolie and Gwyneth Paltrow, have shared their own stories and accusations of being sexually harassed by Weinstein. Those who have worked closely with Weinstein are now being asked about what they knew, or had heard — a question seems likely to come up on red carpets and at other public events for some time to come.

Tra il fallimento rapido, i dirigenti e il talento cercano di allontanarsi dalle trattative esistenti e in attesa con Weinstein Co. Weinstein affronta anche potenziali rischi legali, con le autorità di New York e Londra dicendo che stanno investigando le accuse di attacco sessuale che lo coinvolge .
Amid the fast-moving fallout, executives and talent are seeking to extricate themselves from existing and pending deals with the Weinstein Co. Weinstein also faces potential legal jeopardy, with authorities in New York and London saying that they are investigating allegations of sexual assault involving him.

I passaggi per sconfiggere professionalmente Weinstein probabilmente continueranno questo fine settimana, in quanto sia l’Accademia delle Arti e delle Scienze della Cinematografia che della Guild of America dei produttori si troveranno in discussione sullo status di queste organizzazioni il Sabato. La controparte britannica dell’Accademia, comunemente noto come BAFTA, ha già sospeso la sua adesione.
Steps to professionally shun Weinstein will likely continue this weekend, as both the Academy of Motion Picture Arts and Sciences and the Producers Guild of America will weigh in on his status with those organizations on Saturday. The academy’s British counterpart, commonly known as BAFTA, has already suspended his membership.

Alla fine della settimana, le percezioni sono state in crescita che ci saranno altre scarpe da abbattere mentre altre donne a Hollywood decidono di parlare.
By the end of the week, perceptions were growing that there will be other shoes to drop as more women in Hollywood decide to speak out.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s