L’amministrazione Trump ha emesso una regola venerdì che limita notevolmente il mandato di copertura della contraccezione prevista dall’Affordable Care Act, una mossa che potrebbe significare che molte donne americane non avrebbero più accesso al controllo delle nascite gratuitamente.
The Trump administration issued a rule Friday that sharply limits the Affordable Care Act’s contraception coverage mandate, a move that could mean many American women would no longer have access to birth control free of charge.

Il nuovo regolamento, rilasciato dal Dipartimento di Salute e Servizi Umani, consente a un gruppo molto più ampio di datori di lavoro e di assicuratori di esonerarsi dal ricoprire i contraccettivi quali le pillole per la nascita per motivi religiosi o morali. La decisione, anticipata dall’amministrazione di Trump per mesi, è l’ultimo tentativo di una lotta legale e ideologica in sospeso che ha circondato questo aspetto della legge sanitaria del 2010 quasi fin dall’inizio.
The new regulation, issued by the Health and Human Services Department, allows a much broader group of employers and insurers to exempt themselves from covering contraceptives such as birth control pills on religious or moral grounds. The decision, anticipated from the Trump administration for months, is the latest twist in a seesawing legal and ideological fight that has surrounded this aspect of the 2010 health-care law nearly from the start.

contraception mandate

Molti gruppi religiosi, che hanno combattuto per anni l’amministrazione Obama per il controverso requisito, hanno accolto con favore l’azione. Le organizzazioni dei diritti delle donne e alcuni professionisti medici lo hanno rappresentato come un colpo alla salute delle donne, avvertendo che potrebbe portare ad un numero maggiore di gravidanze non intenzionali.
Several religious groups, which battled the Obama administration for years over the controversial requirement, welcomed the action. Women’s rights organizations and some medical professionals portrayed it as a blow to women’s health, warning that it could lead to a higher number of unintended pregnancies.

La modifica della regola è tra le recenti mosse del presidente Trump per smantellare le iniziative adottate nell’amministrazione Obama. Esso compie una promessa cruciale che Trump ha fatto come candidato ad appello ai conservatori sociali e che ha ripetuto in maggio quando ha firmato un ordine esecutivo nel giardino rosa per espandere la libertà.
The rule change is among the recent moves by President Trump to dismantle initiatives enacted under the Obama administration. It fulfills a crucial promise Trump made as a candidate to appeal to social conservatives and that he repeated in May when he signed an executive order in the Rose Garden to expand religious liberty.

Senior funzionari della sanità e dei servizi umani, informando i giornalisti presto in condizione di anonimato, hanno affermato che la modifica lascerà ancora “99,9 per cento delle donne” con l’accesso al controllo gratuito delle nascite attraverso la loro assicurazione. Hanno detto che la stima è basata sul numero finito di gruppi che hanno depositato circa 50 cause contro la disposizione.
Senior Health and Human Services officials, briefing reporters early on condition of anonymity, contended the change will still leave “99.9 percent of women” with access to free birth control through their insurance. They said the estimate was based on the finite number of groups that have filed about 50 lawsuits over the provision.

Questa ultima riscrittura della politica federale, in una regola definitiva immediata che ha effetto immediato, allarga le entità che possono rivendicare obiezioni religiose per fornire copertura contraccettiva alle organizzazioni non profit e alle società a scopo di lucro, anche a quelle pubbliche. Sono incluse anche istituti di istruzione superiore che organizzano un’assicurazione per i loro studenti, nonché individui i cui datori di lavoro sono disposti a fornire piani sanitari coerenti con le loro credenze.
This latest rewriting of the federal policy, in an interim final rule that takes effect immediately, broadens the entities that may claim religious objections to providing contraceptive coverage to nonprofit organizations and for-profit companies, even ones that are publicly traded. Also included are higher educational institutions that arrange for insurance for their students, as well as individuals whose employers are willing to provide health plans consistent with their beliefs.

Una sezione separata copre obiezioni morali, consentendo esenzioni in circostanze simili, ad eccezione delle società quotate in borsa. Come parte della regola, resa pubblica nel registro federale tardi venerdì mattina, i funzionari di amministrazione stimano che al massimo 120.000 donne perderanno l’accesso ai contraccettivi liberi – molti meno che i critici prevedono.
A separate section covers moral objections, allowing exemptions under similar circumstances except for publicly traded companies. As part of the rule, made publicly available in the Federal Register late Friday morning, administration officials estimate that 120,000 women at most will lose access to free contraceptives — many fewer than critics predict.

L’analisi conclude che forse un terzo di queste donne avrebbe finito per pagare il controllo delle nascite per conto proprio. La nuova politica “comporterà alcune persone coperte di piani di soggetti appena esentati che non ricevono copertura o pagamenti per i servizi contraccettivi”, riconosce la regola. Ma dice che non esistono “dati sufficienti per determinare l’effetto effettivo sui partecipanti al piano e sui beneficiari, anche per i costi che potrebbero comportare per la copertura contraccettiva e per le gravidanze non intenzionali che possono verificarsi”.
The analysis concludes that perhaps one-third of these women would end up paying for birth control on their own. The new policy “will result in some persons covered in plans of newly exempt entities not receiving coverage or payments for contraceptive services,” the rule acknowledges. But it says there is not “sufficient data to determine the actual effect on plan participants and beneficiaries, including for costs they may incur for contraceptive coverage, nor of unintended pregnancies that may occur.”

La prima polemica è nata come parte della definizione iniziale dell’amministrazione Obama di un’assistenza preventiva che gli assicuratori devono coprire sotto l’ACA – che comprendeva il controllo delle nascite, hanno deciso i funzionari. Le successive sistemazioni hanno concesso esenzioni di sorta alle case di culto, alle organizzazioni non profit con affiliazioni religiose e alle società for-profit strette. Tali datori di lavoro sono stati in grado di optare per fornire la copertura e invece la loro compagnia di assicurazioni pagare per esso notificando l’assicuratore, un amministratore di terze parti o il governo federale. Questa situazione continuerà.
The controversy first arose as part of the Obama administration’s initial definition of preventive care that insurers must cover under the ACA — which encompassed birth control, officials decided. Subsequent accommodations gave exemptions of sorts to houses of worship, nonprofits with religious affiliations and closely held for-profit companies. Such employers have been able to opt out of providing the coverage and instead have their insurance company pay for it by notifying the insurer, a third-party administrator or the federal government. That situation will continue.

Le organizzazioni affiliate alla Chiesa Cattolica, che insegnano contro il controllo della nascita, tranne che con mezzi naturali, sono stati tra i più viziosi avversari. Hanno sostenuto che dover coprire il costo della contraccezione attraverso piani di assicurazione sanitaria equivale ad essere costretti dal governo a essere complici in un peccato.
Organizations affiliated with the Catholic Church, which teaches against birth control other than by natural means, have been among the most vocal opponents. They’ve argued that having to cover the cost of contraception through health insurance plans is tantamount to being forced by the government to be complicit in a sin.

La nuova regola è quasi certa di scintillare nuove controversie. Il National Women’s Law Center – che stima che solo nel 2013, il requisito della contraccezione ha salvato le donne a 1,4 miliardi di dollari di costi contraccettivi orali – si è impegnato a sfidare l’amministrazione di Trump in tribunale. Ha intenzione di argomentare che la nuova politica costituisce una discriminazione sessuale, in quanto influisce in modo sproporzionato sulle donne. Ha anche intenzione di affermare la discriminazione religiosa, sostenendo che permetterà ai datori di lavoro di imporre le loro credenze religiose sui lavoratori.
The new rule is almost certain to spark fresh litigation. The National Women’s Law Center — which estimates that in 2013 alone, the contraception requirement saved women $1.4 billion in oral contraceptive costs — has vowed to challenge the Trump administration in court. It plans to argue that the new policy amounts to sex discrimination, since it will disproportionately affect women. It also plans to allege religious discrimination, arguing that it will allow employers to impose their religious beliefs on employees.

La regola segue una crescente frustrazione di alcuni conservatori sociali con il ritmo in cui l’amministrazione di Trump ha affrontato le proprie richieste su questioni come il requisito della contraccezione ACA. “Un sacco di gente che ha votato per questo presidente ha fatto credere che questo sarebbe stato qualcosa che avrebbe risolto”, ha detto Mark Rienzi, consigliere senior per il Becket Fund for Liberty Religiose, che ha salutato la regola come una correzione di liberamente aggressivi liberali azioni sotto il presidente Barack Obama.
The rule follows some social conservatives’ increasing frustration with the pace at which the Trump administration has addressed their demands on issues such as the ACA contraception requirement. “An awful lot of people who voted for this president did so believing this was going to be something he would solve,” said Mark Rienzi, senior counsel for the Becket Fund for Religious Liberty, who hailed the rule as a correction of overly aggressive liberal actions under President Barack Obama.

Quando il mandato di contraccezione è stato realizzato per la prima volta nell’agosto del 2012, ha richiesto tutte le assicurazioni sanitarie offerte dai datori di lavoro per coprire almeno una delle 18 forme di controllo delle nascite approvate dalla Food and Drug Administration. Da allora, i risparmi sulla pillola di controllo delle nascite hanno rappresentato più della metà del calo di tutte le spese di droga in prescrizione in tasca, secondo la Kaiser Family Foundation.
When the contraception mandate was first implemented in August 2012, it required all health insurance offered by employers to cover at least one of the 18 forms of birth control approved by the Food and Drug Administration. Since then, savings on the birth control pill have accounted for more than half of the drop in all out-of-pocket prescription drug spending, according to the Kaiser Family Foundation.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s