(Washington) – L’amministrazione di Trump ha presentato nuove restrizioni di viaggio su alcuni stranieri provenienti da Ciad, Iran, Libia, Corea del Nord, Somalia, Siria, Venezuela e Yemen in sostituzione di una parte centrale del controverso bando di viaggio firmato all’inizio di quest’anno.
The Trump administration has unveiled new travel restrictions on certain foreigners from Chad, Iran, Libya, North Korea, Somalia, Syria, Venezuela and Yemen as a replacement to a central portion of its controversial travel ban signed earlier this year.

589dc0766e09a835008b6588-2400

Le nuove restrizioni per i viaggi variano da paese a paese e includono un approccio graduale. “Fare America Safe è la mia priorità numero uno: non ammetteremo quelli nel nostro paese che non possiamo gestire in modo sicuro”, ha spiegato il presidente Donald Trump subito dopo che la sua amministrazione ha rilasciato i dettagli delle restrizioni di domenica sera.
The new restrictions on travel vary by country and include a phased-in approach. “Making America Safe is my number one priority. We will not admit those into our country we cannot safely vet,” President Donald Trump tweeted just after his administration released the details of the restrictions Sunday night.

In una dichiarazione di domenica sera, la Casa Bianca ha chiamato le nuove restrizioni un “passo critico verso la creazione di un sistema di immigrazione che protegge la sicurezza e la sicurezza degli americani in un’era di terrorismo pericoloso e di criminalità transnazionale”.
In a statement Sunday night, the White House called the new restrictions a “critical step toward establishing an immigration system that protects Americans’ safety and security in an era of dangerous terrorism and transnational crime.”

“Non possiamo permetterci di continuare le politiche fallite del passato, che presentano un pericolo inaccettabile per il nostro Paese”, ha dichiarato Trump nella dichiarazione della Casa Bianca. “Il mio obbligo più elevato è quello di garantire la sicurezza e la sicurezza del popolo americano, e nel rilascio di questo nuovo ordine di viaggio, sto adempiendo quel sacro obbligo”.
“We cannot afford to continue the failed policies of the past, which present an unacceptable danger to our country,” Trump said in the White House statement. “My highest obligation is to ensure the safety and security of the American people, and in issuing this new travel order, I am fulfilling that sacred obligation.”

Negli ultimi tre mesi l’amministrazione ha utilizzato un ordine esecutivo per impedire ai cittadini stranieri di sei paesi con maggioranza musulmana di entrare negli Stati Uniti a meno che non abbiano una relazione “in buona fede” con una persona o un’entità del paese. Quelle nazioni comprendevano Iran, Siria, Libia, Somalia, Yemen e Sudan. Gli individui con tale eccezione “in buona fede” – come un nonno straniero di un cittadino statunitense – possono ancora presentare domande per i visti fino al 18 ottobre. Dopo questa data, inizieranno le nuove restrizioni al viaggio.
For the last three months, the administration used an executive order to ban foreign nationals from six Muslim-majority countries from entering the US unless they have a “bona fide” relationship with a person or entity in the country. Those nations included Iran, Syria, Libya, Somalia, Yemen, and Sudan. Individuals with that “bona fide” exception — such as a foreign grandparent of a US citizen — can still apply for visas until October 18. After that date, the new restrictions on travel will begin.

La nuova lista di paesi comprende in particolare diverse nazioni non musulmane, tra cui Corea del Nord e Venezuela. Nella maggior parte dei casi, i viaggi saranno largamente sospesi, mentre in altri casi i viaggiatori dovranno sottostare a requisiti di screening e di verifica avanzati. Ad esempio, i cittadini stranieri provenienti dalla Corea del Nord sono vietati, ma uno studente proveniente dall’Iran sarà autorizzato, soggetto a “requisiti di screening e di verifica avanzati”. Tuttavia, non saranno revocate attualmente le carte verdi, i visti oi documenti di viaggio validamente rilasciati.
The new list of countries notably includes several non-Muslim majority nations, including North Korea and Venezuela. In most instances, travel will be broadly suspended, while in other cases, travelers will have to undergo enhanced screening and vetting requirements. For instance, foreign nationals from North Korea are banned, but a student from Iran will be allowed in, subject to “enhanced screening and vetting requirements.” However, no current validly issued green cards, visas or travel documents will be revoked.

Il Segretario di Stato Rex Tillerson ha affermato in una dichiarazione che con le nuove restrizioni “il presidente sta compiendo il suo dovere di proteggere il popolo americano. Il Dipartimento di Stato coordinerà con altre agenzie federali per attuare queste misure in modo ordinato”, ha detto Tillerson . “Continueremo a lavorare a stretto contatto con i nostri alleati e partner che condividono il nostro impegno per la sicurezza nazionale e globale”.
Secretary of State Rex Tillerson said in a statement that with the new restrictions, “the President is carrying out his duty to protect the American people. The State Department will coordinate with other federal agencies to implement these measures in an orderly manner,” Tillerson said. “We will continue to work closely with our allies and partners who share our commitment to national and global security.”

Il segretario Elaine Duke, incaricato del Dipartimento per la Sicurezza Nazionale, ha anche rilasciato una dichiarazione, affermando che la proclamazione del Presidente permetterà al DHS di “migliorare meglio i terroristi ei criminali a entrare nel nostro paese.” Le restrizioni annunciate sono dure e personalizzate e inviano un messaggio ai governi stranieri che devono lavorare con noi per migliorare la sicurezza “, ha detto Duke.
Acting Department of Homeland Security Secretary Elaine Duke also issued a statement, saying President’s proclamation will allow DHS “to better keep terrorists and criminals from entering our country. The restrictions announced are tough and tailored, and they send a message to foreign governments that they must work with us to enhance security,” Duke said.

Il divieto di viaggio riveduto che ha colpito quelli di sei paesi musulmani maggioranza ufficialmente scaduto la domenica precedente. Trump ha firmato il divieto iniziale di viaggio durante la sua prima settimana in carica, ma è stato incontrato con sfide legali immediate, che hanno continuato a ostacolare l’attuazione del pieno ambito dell’ordine esecutivo. L’amministrazione ha rilasciato una seconda versione di marzo, che ha incluso cambiamenti sostanziali.
The revised travel ban effecting those from six-Muslim majority countries officially expired earlier Sunday. Trump signed the initial travel ban during his first week in office, but it was met with immediate legal challenges, which have continued to hinder implementation of the full scope of the executive order. The administration released a second version in March, which included substantial changes.

La Corte suprema degli Stati Uniti è disposta ad ascoltare argomenti sulla legittimità del divieto di viaggio il mese prossimo.
The US Supreme Court is set to hear arguments on the legality of the travel ban next month.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s